Vai al men¨ principale Vai al men¨ secondario Vai ai contenuti Vai a fondo pagina
Istituto Comprensivo F.M. Beltrami - Via De Amicis - Omegna (VB)
ISTITUTO COMPRENSIVO
"FILIPPO MARIA BELTRAMI"
Via De Amicis, 7 - 28887 - Omegna (VB) - Tel. 0323 61424
E-mail: vbic817009@istruzione.it - PEC: vbic817009@pec.istruzione.it
Istituto Comprensivo F.M. Beltrami - Via De Amicis - Omegna (VB)
Istituto Comprensivo F.M. Beltrami - Via De Amicis - Omegna (VB)
ISTITUTO COMPRENSIVO
"FILIPPO MARIA BELTRAMI"
Visita didattica e attivitÓ laboratoriali per le scuole Mostra Parasi di Cannobio

Spett. Istituti, gentili Insegnanti,

con la presente portiamo alla Vostra attenzione la mostra che si inaugura domani sabato 10 settembre alle ore 17 a Cannobio.

Vi invitiamo a visitarla e a considerare di organizzare una visita con le vostre classi nel corso del mese di ottobre. L’esposizione è aperta tutti i giorni, ad ingresso gratuito, mentre l’attività laboratoriale prevede un piccolo contributo come da locandina allegata. E’ sempre necessario prenotare per evitare sovrapposizioni con altre classi.

 

Grazie per l’attenzione

 

SEGNALIAMO INOLTRE CHE PER RAGGIUNGERE CANNOBIO LE SCUOLE PRIMARIE DEL VCO HANNO L’OPPORTUNITA’ DI FRUIRE DEL PACCHETTO VCO IN TOUR CON VCO TRASPORTI CHE, PER UN COSTO COMPLESSIVO DI 10 EURO GARANTISCE TRASPORTO DALLA SCUOLA A CANNOBIO + VISITA + ATTIVITA’ LABORATORIALE.

 

INFO E PRENOTAZIONI ANCHE PER QUESTO PACCHETTO: Tel.  0323.840809  museotattile@tiscali.it

 

PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA:

 

Titolo della mostra:  Piero Gilardi  – “Natura lacustre”

 

Spazio espositivo: PALAZZO PARASI  via Giovanola  Cannobio (VB)

Accessibile ai diversamente abili – 1^ piano

Curatela e testo critico:  Vera Agosti

 

Periodo:  da sabato 10 settembre a domenica 30 ottobre 2016

Inaugurazione:  sabato 10 settembre, ore 17:00

 

Orari di apertura: martedì-sabato ore 10:00/12:00  e ore 16:30/18:30

                            domenica ore 10:00/12:00

Partnership: Galleria Giraldi – Livorno  cid:83BB15B0-2630-4459-9307-43411712A804@homenet.telecomitalia.it

Evento inserito nella rassegna “Editoria & Giardini” 

 

Catalogo:  Città di Cannobio

Accoglienza: Rete museale dell’Unione del Lago Maggiore

 

LO SPAZIO

Le sale espositive di Palazzo Parasi a Cannobio ospiteranno la personale Natura lacustre di Piero Gilardi, a cura di Vera Agosti. La mostra è realizzata in collaborazione con la galleria Giraldi di Livorno. L'artista è un esponente dell'Arte Povera, che si occupa di bioarte e arte ecologica fin dagli anni Sessanta, ancor prima che nascesse una coscienza ambientalista vera e propria e che le tematiche inerenti divenissero argomenti condivisi. Contrario alla mercificazione dell'arte, l’autore si è isolato dal gruppo e ha interrotto la produzione artistica fino al 1981, concentrandosi sull'arte terapia e sull'impegno transculturale in paesi stranieri. Pioniere dell'arte e del pensiero, si è poi dedicato anche alle nuove tecnologie. Famosissimi i suoi tappeti-natura, con i quali ricrea la terra con il poliuretano espanso, le installazioni interattive, le performance e i video. L’esposizione si inscrive nel quadro delle mostre pensate per valorizzare una storica costruzione risalente al XIII secolo adibita per tanti anni a luogo di giustizia e di governo. Il Palazzo della Ragione, meglio conosciuto come Palazzo Parasi, è stato perfettamente restaurato dall’Amministrazione Comunale, di concerto e sotto l’alta vigilanza della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio della regione Piemonte. Si tratta di un imponente edificio che sorge a ridosso della Torre Comunale del XII secolo.  Al piano terra è presente un portico coperto con volte a botte che conserva lapidi, stemmi e rilievi del XIV secolo e due tombe romane. Ai piani superiori sono state realizzate due aree destinate a spazio espositivo, una delle quali particolarmente interessante per il diretto contatto con le antiche capriate.

 

LA MOSTRA

La mostra accoglie circa venti opere, una selezione dei celebri tappeti-natura, con un particolare riferimento agli ambienti del Lago Maggiore, come suggerisce il titolo dell'esposizione. Ecco allora acqua, torrenti e boschi delle montagne che circondano il lago (Betulle e mele cadute, Larice e muschi, anni 2000). Ma non solo: anche il mare coi gabbiani (Volo radente, anni 2000), i frutteti (Pesche nettarine, Mele rosse e prugne, Pesche cadute, 2000) e la neve (Cavoli sotto la neve, 1974; Primi bucaneve, 2000; Neve sul bivacco, anni 2000). Queste riproduzioni fedeli della terra, create dall'artista nel poliuretano espanso, attestano il suo amore per la natura, il suo impegno e il suo appello a difenderla e preservarla. Gilardi stesso nel 1966 spiega: “Spero di poter riunire, un giorno, tutti i tappeti che sto realizzando, in un posto largo e piano, racchiuso da una cupola in forma opalescente: in quell'ambiente rarefatto l'immagine di ogni tappeto comincerà a dilatarsi e deformarsi secondo un ritmo organico incomprensibile ma accettabile”.

Una speciale seduta a forma di tronco d'albero (Controcorrente, 2013), sempre in poliuretano espanso, completa la mostra. Si tratta di un'installazione interattiva e sonora con il gorgoglio di un ruscello che scorre, con apparato tecnologico di Heinrich Vogel.

 

VISITE DIDATTICHE E LABORATORI PER LE SCUOLE

Visite speciali con attività laboratoriali (locandina allegata) saranno inoltre possibili tutti i giorni negli orari di apertura della mostra per le classi scolastiche (necessaria la prenotazione Tel.  0323.840809  museotattile@tiscali.it).

 

 


Documenti allegati:

Categoria: PostaData di pubblicazione: 21/09/2016
Sottocategoria: VarieData ultima modifica: 21/09/2016
Inserita da GiovannaVisualizzazioni: 486
Top news: NoPrimo piano: No

 Feed RSSStampa la pagina 
HTML5+CSS3
Copyright © 2007/2020 by www.massimolenzi.com - Credits
Utenti connessi: 865
N. visitatori: 3094759